Hai mai sentito parlare di USER EXPERIENCE DESIGN?

Molto probabilmente no, ma non farti spaventare dalla terminologia tecnica.

Se seguirai il mio percorso ti aiuterò a capire cosa sia e quanto possa esserti utile!

INIZIAMO!

 

Quattro strumenti che rendono fondamentale la User Experience per farti conoscere sul web

Progettazione del sito web e analisi statistica.

Paragona il tuo sito web alla vetrina del tuo negozio fisico.

È la prima cosa che il tuo ipotetico cliente vede ed è determinante per la sua scelta di entrare o meno.

Se non esponi la merce migliore o più in voga, se non tieni i vetri puliti, se non hai una cartellonistica accattivante difficilmente qualcuno entrerà.

Il tuo sito web funziona allo stesso modo. Deve avere i contenuti giusti, una grafica interessante, le parole più adatte ad attrarre l’attenzione del visitatore.

Ma non basta: ha bisogno di essere facile da navigare e misurabile. Questi due fattori sono imprescindibili! 

Un sito internet complesso o non analizzato non serve a nulla ed è proprio qui che la User eXperience è la tua preziosa alleata.

Studio delle pagine Social.

Oggi i Social Network sono parte integrante della nostra vita.

Dagli ultimi studi statistici (dati aggiornati al 2019) risulta che, in media, vi trascorriamo 2 ore e 16 minuti al giorno, ovvero 1/3 del tempo che passiamo on line che è di 6 ore.

Su queste piattaforme intratteniamo rapporti, ci informiamo, giochiamo e… compriamo.

Ma quale scegliere per la nostra attività? Vanno tutti bene? La risposta è no!

Facebook, Instagram, LinkedIn, Twitter, Pinterest, Tik Tok, Reddit… ognuno ha un suo target specifico determinato dall’età, dal genere, dagli interessi, dal modo di utilizzo e da molti altri fattori. 

Ma non è tutto, le cose si complicano quando a gestire l’andamento di ogni azione è il “cervello” stesso del social in questione: il suo algoritmo.

In questo nodo cruciale la User eXperience gioca un ruolo determinate: lo studio dell’esperienza utente sulle varie piattaforme, la conoscenza dei target di riferimento e delle linee di ragionamento degli algoritmi fanno sì che si scelga il Social giusto per la propria attività e si sfrutti nella maniera più efficace possibile.

Pianificazione di piani editoriali web marketing efficaci.

Per spiegarti cosa sia un piano editoriale puoi paragonarlo al tuo vecchio diario scolastico sul quale appuntavi gli orari delle lezioni, i voti, i compiti da svolgere e le varie scadenze.

Per avere successo nel marketing devi mettere insieme una serie di strategie rivolte al tuo target e devi porti degli obiettivi misurabili in un lasso di tempo congruo e raggiungibili.

Ricorda sempre questa regola: non basta essere sul web ma bisogna essere notati! Un bel sito senza visitatori non serve a nulla!

Il piano editoriale quindi, così come lo era il tuo diario, è la programmazione di cosa, dove e quando pubblicare i tuoi contenuti per raggiungere il tuo obiettivo di business.

Ogni canale che sceglierai necessiterà di definire obiettivi, calendari, risorse e tipo di contenuti da produrre: il tuo piano editoriale generale sarà una integrazione tra social network, blog  e canali offline.

Copywriting.

Il copywriting o copy è la parte cruciale del marketing e consiste nello scrivere i testi e renderli adatti per il web.

In altri termini è l’arte di scrivere contenuti persuasivi e orientati alla vendita attraverso l’uso di tecniche specifiche in base alla consapevolezza del prospect e al mezzo di comunicazione adottato.

Non è solo un discorso di padronanza della grammatica, ma si tratta di comunicare il messaggio del brand attraverso l’uso di tecniche di scrittura sofisticate.

Ovvero la tecnica con cui scrivo un post per Facebook è completamente diversa da quella usata per un’articolo di blog.